Translate

cosa vedere a Londra: visitare il War Museum, fare un giro sulla ruota Coca Cola London Eye e vedere il British Museum

Londra è una città dalle mille sfaccettature che offre tanti posti da visitare, per un breve periodo come l'abbiamo visitata noi si devono fare delle scelte.

IMG PERSONALE: COCA COLA LONDON EYE

Per darvi una idea del tempo per spostamenti visite e altro posso dire che noi avevamo a disposizione due giorni e mezzo pieni (3 notti) considerando i voli e spostamenti per arrivare all'hotel.

Qui potete leggere qualche consiglio di prenotazione e dove abbiamo soggiornato (zona Blackfriars), oppure se siete fan di Harry Potter vi interesserà questo post.

Vi consiglio di fare una bella passeggiata nella zona Westminster dopo aver visto o visitato il Parlamento, il Big Ben e la cattedrale attraversando il ponte vi troverete subito sulla sinistra ben visibile la ruota London Eye anche detta Coca cola london eye , in base allo sponsor del momento.

Noi abbiamo prenotato una visita alle 18 del mese di aprile quindi quando siamo arrivati per il giro abbiamo ammirato Londra di giorno che piano piano volgeva alla sera con mille luci che si accendevano…

Abbiamo preso un biglietto combinato dal sito ufficiale London Eye dove c'era un ampia scelta di orari (prenotando dal sito madame tussauds, l'altro posto che volevamo abbinare al biglietto c'erano meno disponibilità).

Noi abbiamo optato per il prioritario per fare meno fila e infatti siamo entrati subito ma non c'era tanta gente quindi forse avremmo potuto risparmiare visto che il prioritario costa molto di più dell'ordinario. Se non si hanno problemi di orario conviene il classico biglietto che comunque ti porta a decidere un orario di accesso.

Si accede in pochi nel senso che non si riempie tutta la cabina ma danno la possibilità di godere ampiamente del panorama e c'è anche una panca larga di legno al centro dove ti puoi sedere e ammirare il panorama dopo le foto di rito. La ruota ti porta molto in alto ma anche chi soffre di vertigini ha possibilità di sedersi tranquillamente e quindi avrà pochi fastidi dato anche l'ampio spazio a disposizione.

Vicino a London Eye a pochi minuti a piedi, una decina circa,  trovate uno dei tanti musei gratuiti a Londra: il WAR MUSEUM chi è appassionato di apparecchi militari e storie di guerre è un posto da non perdere. Mio marito appassionato ha chiesto di visitarlo e quindi era uno dei posti che avevamo inserito nel nostro tour.

Ci sono vari piani pieni di oggetti interessanti a parte apparecchi aerei che volteggiano in alto, carri armati, anche una jeep della stampa (nella foto) crivellata di colpi… ho visto un video che mostrava come sia stato studiato tutto fino al minimo dettaglio per esporre tutti i pezzi del museo, è stato interessante anche vedere la progettazione iniziale.

IMG PERSONALE: WAR MUSEUM


Noi ci siamo stati circa 1 ora e mezza e lo abbiamo visitato tranquillamente, era un giorno lavorativo per gli inglesi e abbiamo trovato anche delle scolaresche in gita.

Ci sono anche degli ausili per non vendenti e proiettori che rendono il racconto della storia molto accattivante e interessante per i bambini. Per esempio mi ha colpito al piano terra una mappa che si illuminava e interagiva per spiegare le fasi di una serie di conquiste storiche.

Più lontano dalla zona di Westminster trovate il British Museum, noi siamo scesi a Oxford Street per fare una passeggiata tra negozi e siamo arrivati lì in pochi minuti.

Il museo è gratuito ma bisogna fare la fila per i controlli personali e delle borse, c'è una fila unica ma poi quasi alla fine la fila si divide in una per chi non possiede borse da controllare e chi deve farle controllare.

Il "British" è immenso, il colore bianco delle pareti dell'atrio lo fa apparire ancora più imponente.

Ci sono delle guide gratuite non appena varcato il primo ingresso che vi indicano anche le varie mostre permanenti e temporanee presenti.  Entrando trovate un piccolo tavolino dove un tizio vi chiede di comprare le guide  - in vendita nello shop del museo - sono più dettagliate ma insomma trovate guide gratuite più avanti nell'atrio principale.

Alcune mostre temporanee sono visitabili solo per chi ha un abbonamento particolare fatto proprio per fidelizzare i fruitori del museo e per gli altri visitatori bisogna pagare un biglietto, noi per esempio abbiamo trovato quella di Edvard Munch.

Abbiamo provato anche il bar che si trova all'ingresso con piatti pronti e ampi tavolini per la ristorazione, prezzi alti come in qualsiasi museo ma ampia scelta.

Ci sono varie settori, molte cose da vedere e a tratti appare un po' dispersivo, noi cercavamo alcuni reperti in particolare e abbiamo posto l'attenzione soprattutto alla ricerca di questi poi ci siamo concessi una passeggiata panoramica lasciando i bambini a riposare nell'atrio con il cellulare pronto per qualsiasi esigenza di contatto. Rispetto al  museo del Louvre  che abbiamo visto volentieri insieme qui abbiamo dovuto lasciarli un po' in tranquillità.
Una cosa che ho notato ci sono pochi posti per sedere e magari osservare con calma una stanza riposandosi un poco,  come mi è capitato invece di vedere in altri musei, posti a sedere li ho trovati solo vicino ai posti di ristoro presenti per esempio all'ultimo piano del museo.

Le collezioni comunque sono notevoli c'è per esempio la stele di rosetta che avrete modo di notare subito visto la folla presente intorno alla teca di vetro …..poi trovate mummie egizie (se siete appassionati vi consiglio anche il museo egizio di Torino che vi ricordo per esposizione secondo solo a quello del Cairo), i famosi scacchi di Lewis etc etc, poi ognuno sarà attirato da qualche esposizione in particolare adatta al proprio gusto.

E' sicuramente un museo che offre una ampia panoramica sulla storia. Forse lo avremmo goduto diversamente senza i bambini ma siamo contenti di averlo visitato.

Nel prossimo viaggio a Londra, perché torneremo sicuramente visiteremo altri musei, ce ne sono molti a Londra e soprattutto gratuiti.

Volete fare una bella passeggiata panoramica  a Londra? Vi consiglio quella che abbiamo fatto noi il pomeriggio in tarda serata quando siamo arrivati.

Scendere alla fermata di Tower Bridge, ammirare il ponte, attraversarlo e passeggiare sulla sponda opposta osservando le strade, la HMS Belfast ancorata lì, osservare il vascello storico ricostruito del Golden Hindle, perdersi tra i vicoletti  del Borough Market, vedere il famoso Shakespeare Globe, attraversare il Millenium Bridge verso la cattedrale di Saint Paul e poi riposare per il tour dei giorni successivi.

Il giorno dopo il pomeriggio noi l'avevamo impegnato con il tour di Harry Potter quindi abbiamo dedicato la mattina a visitare Buckingham Palace, James Park, la zona di Westminster e poi abbiamo preso il bus della Golden Tour solo per il trasporto per la visita agli studios di HarryPotter, potete leggere qui sul blog il post a parte.

Il giorno dopo ci siamo dedicati al British Museum, Madame Tussauds, zona Piccadilly Circus, Soho, Leincester Square, Trafalgar Square, War Museum, e alle passeggiate tra le vie commerciali come quella dove si trova Harrods.

Nel caso abbiate interesse a visitare il famoso Museo delle Cere Madame Tussauds vi lascio dei consigli in questo post.

Un tour intenso di Londra che riserva ancora tante soprese, per questo ci torneremo e ho già segnato i posti che voglio visitare nel prossimo viaggio…. quindi Londra arrivederci…..



IMG PERSONALE: British Museum


Commenti

  1. Ho pensato la stessa cosa visitando il British...un po' dispersivo. E pensa che il folletto lo ha definito noioso...vedremo il louvre se lo appassionera'!

    RispondiElimina
  2. A Londra c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire, è una città che non stanca mai. Non sono mai stata al War Museum... me lo segno per la prossima volta.

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)