Cosa vedere a TRENTO con i bambini: non solo MUSE

Abbiamo approfittato della festività romana del 29 giugno (S. Pietro e Paolo) per fare una visita ad una città che da tanto tempo volevo visitare: TRENTO




Uno dei motivi principali del nostro viaggio era portare i bambini a vedere il Museo MUSE, di cui tanto avevo sentito parlare, ma poi girando per la città e informandomi sulle cose da fare abbiamo aggiunto tante cose interessanti in questo nostro lungo weekend (3gg)

Un comodo treno Freccia Argento collega in circa 3 ore e 30 minuti Roma a Trento con poche fermate. A noi il tempo è volato tra un sonnellino, un gioco con le carte e uno sguardo ai cellulari.
Al rientro il treno Freccia Argento è stato sostituito con un comodissimo Freccia Rossa e il viaggio è stato ancora più comodo nel salottino.

Noi abbiamo alloggiato presso il KOMODO APARTMENT, complesso di appartamenti con servizio hotel che si trova in zona ALBERE limitrofe al MUSE (prenotazione tramite booking.com)
Il Complesso avveniristico è stato progettato dal famoso architetto RENZO PIANO e devo dire che è molto bello, ampie distese di verde, posti dove si può mangiare la sera senza dover per forza raggiungere il centro di Trento - 10 minuti a piedi utilizzando un comodo sottopassaggio -  poi durante i giorni feriali trovi tanti giovani visto che c'è l'Università oltre ad una serie di uffici.
Abbiamo visto anche una bella palestra piano terra tutta a vetri. Ci sono delle strutture/negozi ancora vuote ma nel complesso un posto molto gradevole per passeggiare nel verde ed ammirare le montagne. Oltretutto c'è un parco giochi dove anche i twins ormai grandi (11 anni) hanno giocato volentieri.



Il nostro alloggio era comodissimo, molto grande, un appartamento con due stanze con letti matrimoniali, un saloncino con divano letto, una cucina e un bagno. C'erano poi due balconi di cui uno con affaccio sulle montagne e sdraio per godersi il panorama.
Il check-in è un po' scomodo solo nel pomeriggio dalle 14/00-14.30 in poi ma c'è possibilità di lasciare le valigie al personale di servizio presente nella struttura.
Noi siamo arrivati verso le 13.30 e siamo stati fortunati a trovare la reception attiva e quindi abbiamo preso subito possesso della nostra stanza.
Il soggiorno presso il Komodo da diritto alla TRENTINO GUEST CARD gratuita, molto utile per accedere a molti musei e punti turistici gratis (compreso IL MUSE) e avere i mezzi di trasporto illimitati per il periodo del soggiorno.
Io ho chiesto di averla anticipatamente via e-mail per poter prenotare per tempo la visita al MUSE, cosa possibile grazie all'APP legata alla tessera TRENTINO CARD. Si registra il codice a cui è associato la card e si procede - nella sezione prenotazioni on line - alla scelta della data e orario di prenotazione per accesso al MUSE.
Consiglio la prenotazione per i periodi alta affluenza soprattutto nei week-end, noi siamo stati fortunati pochissima affluenza e ci siamo goduti tantissimo il museo, a cui dedicherò un post a parte.
La prenotazione al Komodo prevede anche dei sconti per i pasti (10% ristorante giapponese e ristorante old wild west presenti nel quartiere LE ALBERE)
Accanto al KOMODO c'è la catena NH, io ho trovato comoda la possibilità di cancellazione gratuita con booking entro 15 giorni dalla prenotazione.
La colazione non è stata inserita nella nostra prenotazione poiché ho giudicato un aggiunta di prezzo di 7 euro a persona un po' esagerato, comunque potevi fare colazione ad un prezzo scontato presso un bar lì vicino, noi data la comodità della cucina ci siamo organizzati per una colazione abbondante presso il nostro appartamento.
C'è un comodo supermarket della COOP a pochi minuti a piedi, passando per il sottopassaggio e andando tutto diritto VERSO GLI ARCHI poi a destra a pochi metri trovate il supermercato, aperto fino a tardi.
La città di TRENTO è piccola, visitabile tranquillamente a piedi nella parte caratteristica del centro città.
La stazione ferroviaria e delle corriere dista 15 minuti a piedi dal Komodo ma con le valigie consiglio di prendere i bus della stazione (gratuiti attivando il pass dei trasporti per arrivo all'Hotel disponibile sempre via web con la TRENTINO CARD) basta scendere alla fermata MUSE-CIMITERO oppure ancora più comodo prendere la linea NP di fronte alla stazione vicino all'Ufficio della Regione dopo piazza Dante che porta al quartiere ALBERE (da noi non utilizzata perchè dei lavori stradali temporanei avevano spostato il capolinea più lontano dalla stazione e non agevole con le valigie)
A piedi si raggiunge comodamente il centro città con il monumentale DUOMO e la bella piazza ritrovo serale dei trentini e dei turisti.
Poco più in alto si arriva al complesso del Buonconsiglio dove è presente il castello omonimo.
Noi siamo stati fortunati perchè proprio quel giorno c'era un evento: il ballo a tema asburgico dedicato alla ricorrenza storica della visita del re Francesco Giuseppe e la consorte Sissi con alte dame e parate militari per dare un degno benvenuto alla famosa coppia.
Il Castello con le Torri, le prigioni e il Magno Palazzo è molto bello da visitare ed esplorare anche per i bambini.
L'affaccio dalla loggia veneziana permette di abbracciare tutta la città e ammirare le montagne circostanti. Il giardino dove sono ubicate le prigioni è molto piacevole per una passeggiata.  Anche la visita al complesso è gratuito se presentate la Trentino Guest Card.
Noi abbiamo trovato un simpatico addetto al controllo di origine napoletane che ci ha dato diverse indicazioni utili per la visita.
Avevamo già a suo tempo prenotato la visita a TORRE AQUILA che è l'unica torre visitabile su prenotazione al costo di 2 euro per gli adulti gratuita per i minori. La prenotazione è possibile presso la biglietteria del museo e anche telefonicamente al numero che trovate nel sito COMPLESSO DEL BUONCONSIGLIO, cliccando sulle TORRI.
Vi consiglio la prenotazione perchè è un valore aggiunto alla visita e le audioguide comprese nel biglietto sono piaciute molto anche ai twins, che hanno seguito tutto con molto interesse.
Non si accede in cima per vedere il panorama ma all'interno puoi ammirare pregevoli dipinti che rappresentano la vita quotidiana durante il succedersi delle stagioni.
Cosa abbiamo visto oltre il MUSE e il Castello del Buonconsiglio?
Visite consigliatissime con i bambini:


Il MUSEO CAPRONI il museo dell'Aeronautica appena fuori Trento.
E' un museo molto piccolo accanto all'aeroporto Caproni - dove puoi ammirare la partenza di qualche piccolo aereo da una comoda area ristoro all'aperto con tavolini fruibili gratuitamente -  che però vale una visita sia per l'esposizione ma soprattutto per le postazioni virtuali (2) che permettono ai bambini (anche agli adulti) di provare il brivido di pilotare un aereo. Esiste anche una terza postazione vicino alla biglietteria  ma era in manutenzione e comunque più professionale riservata agli adulti.
In teoria esiste anche un hangar con una esposizione di aerei ma è stato dichiarato non a norma quindi per ora non è possibile estendere la visita anche a questo settore.
Anche questa visita è gratuita con la Trentino card.
Noi non avevamo a disposizione la macchina, quindi visto che il museo non è raggiungibile con i mezzi pubblici abbiamo optato per un comodo taxi con una tariffa di circa 13 euro a tratta ci ha permesso di raggiungere e visitare la struttura, mi avevano detto che c'era una tariffa agevolata dal MUSE di circa 15 euro ma attualmente non è stata rinnovata e comunque noi abbiamo speso di meno.
Poi abbiamo chiamato di nuovo il TAXI per farci accompagnare al PONTE DELL'ORRIDO ALTO dove ci aspettava una altra visita, un po' particolare.
Da poco ha riaperto questa struttura che presenta anche un comodo ristorante che potete utilizzare per un pranzo prima o dopo la visita, noi non l'abbiamo provato ma gente che aveva mangiato si era mostrata soddisfatta del servizio.
La visita è prevista solo nei giorni di Sabato e Domenica e nel periodo estivo anche nella giornata di Venerdì.
Nel link sopra riportato potete leggere maggiori informazioni. La Trentino guest card permette di accedere gratuitamente alla visita guidata ad intervalli di 1 ora.
Si tratta di una cascata creata artificialmente per permettere il decorso lento delle acque del fiume Fersina .
E' una struttura creata diverso tempo fa e a quell'epoca (1.500 circa) fu una costruzione molto avveniristica che permise di interrompere le alluvioni piuttosto frequenti nelle città e paesi dove il fiume passava anche se ci furono tanti interventi per consolidarla.
La simpatica e preparata guida PAOLO ci ha accompagnati e ha incuriosito i miei bambini mentre spiegava la storia dell'ORRIDO ALTO. Sono previste anche visite didattiche con le scuole quindi è una gita molto indicata per i bambini attraverso spiegazioni adatte alla loro età.
Il paesaggio naturalistico è notevole (si tratta di una sorta di canyon scavato negli anni dal torrente) e ancora più bello poi accedere alla parte dietro della cascata attraverso un sottopassaggio. Nel periodo estivo non occorre il k-way per ripararsi dagli schizzi della cascata (quando si accede al retro della cascata) che invece consiglio nei periodi più freschi .
La costruzione venne ordinata per permettere di organizzare in tutta sicurezza il famoso CONCILIO DI TRENTO di cui potete trovare interessanti immagini presso il MUSEO DIOCESIANO accanto al DUOMO, di cui consiglio una visita, veloce ma interessante. 
Mi è piaciuta anche perchè a parte i quadri e gli arazzi esposti permette di entrare in una parte del Duomo e osservare dall'alto l'interno della chiesa dalla parte dell'Altare. E' disponibile anche un kit per rendere più piacevole la visita alle famiglie, potete leggere nel link sopra evidenziato.
Anche in questo caso la visita è gratuita con la trentino card.
Il giorno della partenza vicino alla Stazione abbiamo fatto una piacevole scoperta: Il museo degli Alpini (da marzo verrà spostato dalla provvisoria sede verso un percorso di 10 minuti in montagna ).
Ci sono interessanti reperti della guerra, piccoli cannoni e una ricostruzione molto particolareggiata e accattivante, con rumori di guerra nel sottofondo, oltretutto ambiente fresco e dotato di aria condizionata che non guasta nelle calde giornate.
Anche questo museo ha accesso gratuito anche senza trentino card.
Quindi nel nostro weekend con la Trentino Guest Card rilasciata gratuitamente dalla nostra struttura Komodo Apt., abbiamo visitato:
- MUSE (di cui racconto in questo post ) e l'adiacente Palazzo Albere
- Complesso del BUONCONSIGLIO (Castello, Torri, Prigioni, Magno Palazzo)
- Museo dell'Aviazione CAPRONI
- Ponte dell'Orrido Alto
- Museo Diocesano
- Museo degli Alpini (gratuito senza trentino card)
Naturalmente abbiamo fatto una bella passeggiata a Trento dove abbiamo scoperto negozi piacevoli come il Peter's Tea House, vicino al Duomo, dove abbiamo acquistato una teiera marocchina e vari tipologie di tè, poi la Maison Du Monde, negozio spettacolare dove trovi il "mondo" avrei comprato tutto peccato che ci spostavamo in treno e non con la macchina, poi abbiamo gustato un buonissimo gelato al centro di Trento presso la gelateria PINGU (foto su account instagram).
Abbiamo gustato un buonissimo strudel in una pasticceria del centro che vendeva anche tante golosità di cioccolato accanto agli uffici del Comune dove entrando puoi ammirare una bellissima fontana.
In attesa che il nostro treno arrivasse in stazione abbiamo mangiato dei panini nelle panchine dell'adiacente parco in piazza Dante che presenta un laghetto e tanti alberi con panchine in ombra. Ci sono anche diverse statue una che rappresentava la famiglia media di Trento, censita dopo un sondaggio composta da padre, madre e due figli di 6 e circa 12 anni.
Una informazione che può essere utile: presso la stazione ferroviaria è disponibile un comodo deposito bagagli che entro le prime 5 ore permette di lasciare in custodia gli oggetti al costo di 5 euro, noi ne abbiamo approfittato per fare gli ultimi acquisti prima della partenza.
Non abbiamo fatto in tempo a salire sulla funivia che porta a SARDAGNANA per godere della città dall'alto perchè abbiamo preferito goderci una passeggiata nel centro città, ma se vi capita tenete in considerazione anche questa possibilità.
TRENTO è stata una piacevole scoperta per la nostra famiglia , oltre al MUSE bellissimo museo anche interattivo per i bambini.... e poi abbiamo incontrato persone cortesi, disposte a dare informazioni e questo aiuta a ricordare piacevolmente una vacanza.

Commenti

  1. Davvero un bel week end. Ho sempre amato il Trentino. Prenderò spunto da queste tappe

    RispondiElimina
  2. Noi amiamo tanto il trentino ma non siamo mai stati a Trento... e dobbiamo recuperare anche grazie ai tuoi preziosissimi consigli!

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)